Fiera del Fungo: lo stand della discordia

 In Editoriale, Novità

Con il weekend appena trascorso si è conclusa la 42° edizione della Fiera del Fungo di Borgotaro, uno dei principali eventi turistico-gastronomici della Valtaro, che anche quest’anno, nonostante la stagione di raccolta del micete non sia delle migliori, ha fatto registrare migliaia di visitatori che hanno riempito le vie del paese per due fine settimana di fila.

Come molti di voi ricorderanno, alla vigilia della kermesse alcuni cittadini avevano sollevato perplessità sull’opportunità che l’evento fosse sponsorizzato da una azienda, Laminam, che nei mesi precedenti ha creato non pochi problemi ad una larga fetta di popolazione, forte tensione sociale e danni all’immagine del territorio. Azienda che è tutt’ora sotto inchiesta da parte della Procura di Parma, che nei primi mesi dell’anno ha effettuato controlli presso lo stabilimento e aperto un fascicolo d’indagine per i reati di getto pericoloso di cose (674 cp) e lesioni personali colpose (590 cp).

La contraddizione di legare il nome dell’azienda ad un evento di valorizzazione delle risorse naturali è stata ribadita da una lettera che alcune decine di genitori hanno indirizzato al dirigente scolastico Claudio Setti (e in copia conoscenza al Sindaco e agli organizzatori della Fiera), a seguito di un laboratorio educativo che i bambini della scuola Primaria hanno tenuto in uno stand della Fiera dove campeggiava il logo dell’azienda.
Dato che la lettera è indirizzata, per conoscenza, anche al nostro Comitato, riteniamo doveroso renderne partecipi i nostri iscritti.

*Immagine di copertina tratta dalla pagina Facebook dell’Ufficio Turistico di Borgo Val di Taro

Recent Posts
Contattaci

La nostra mission è preservare l'ambiente per noi e per i nostri discendenti.

Not readable? Change text. captcha txt

Start typing and press Enter to search

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi